5 cose da sapere sulla pelle grassa!

Gen 9, 2021 | Imperfezioni della pelle

1. Cos’è la pelle grassa?

La pelle grassa è una condizione della cute dovuta a un’eccessiva produzione di sebo* da parte delle ghiandole sebacee che si trovano nel derma. Il sebo è una sostanza oleosa che ha il compito di ammorbidire la pelle e creare una protezione dagli agenti esterni.

Sebo: il sebo è una miscela di diversi lipidi e la sua composizione varia a seconda della specie. Non è facile analizzare la composizione perchè quando arriva alla superfice cutanea si mescola subito a detriti cellulari, grassi oroginati dalle cellule epidermiche di sfaldamento e alla secrezione sudorale.

Il sebo ha 3 funzioni principali:

  1. Lubrifica la superfice della pelle.
  2. Contribuisce con il sudore, alla formazione del film-lipidico di superficie(un emulsione che protegge la superficie da agressioni chimiche come solventi, detergenti, inchiostri, ecc…)e in particolare la perdita d’acqua dell’epidermide fungendo cosi da fattore idratante e di termoregolazione.
  3. Determina l’odore della pelle.

L’iperproduzine del sebo porta la cute ad avere un aspetto lucido, untuoso ed un colorito spento. La sovrabbondanza di sebo inoltre facilita la comparsa di pori dilatati, comedoni, brufoli e acne.

2. Le cause principali

La causa principale della pelle grassa è l’eccessiva produzione di sebo. Ecco alcuni fattori che scatenano l’iperproduzione di questa sostanza:

  • Fattori ormonali: gli ormoni surrenali come il cortisolo e gli ormoni androgeni come il testosterone favoriscono la secrezione sebacea. Lo squilibrio di questi ormoni può portare a una attività esagerata delle ghiandole sebacee.
  • Fattori genetici: la predisposizione familiare.
  • Cosmetici non adatti: prodotti sbagliati o troppo aggressivi possono causare un’eccessiva produzione di sebo.
  • Farmaci: i farmaci cortisonici, anabolizzanti, pillola contracettiva possono favorire la comprsa della pelle grassa.

3. Tipologie di pelle grassa

Esistono diverse tipologie di pelle grassa, ognuna ha delle caratteristiche specifiche:

  • Pelle grassa oleosa: la cute si presenta leggermente oleosa sopratutto nelle zone del mento, naso e fronte ossia nelle cosidetta zona T.
  • Pelle grassa seborroica: questo tipo di pelle si presenta con un aspetto ruvido dovuto da un’importante quantità di sebo in eccesso che arriva ad ostruire i pori causando i cosidetti pori dilatati.
  • Pelle grassa asfittica: in questo tipo di pelle compaiono i comedoni -punti bianchi (comedoni chiusi) o punti neri(comedoni aperti) dovuti all’ostruzione dei follicoli piliferi da parte del sebo, che impedendo allo stesso di fuoriuscire e di idratare la cute, la rendono secca, con colorito spento e con presenza di impurità.
  • Pelle mista: nelle zona T la pelle si presenta oleosa, e nelle zone solitamente guance e contorno occhi la pelle risulta secca. Ciò è dovuto un differente funzionamento delle ghiandole sebacee a seconda dell’area del volto.

4. Come riconoscerla?

Saper riconoscere la pelle grassa non è difficile, il primo segnale è la produzione eccessiva di sebo che si va a depositare sull’epidermide.

I punti maggiormente colpiti sono:

  • Naso
  • Fronte
  • Guance

La pelle inoltre si presenta con dei segni caratteristici come:

  • Alla vista molto lucida
  • Al tatto molto oleosa, sopratutto sul mento sulla fronte e sul naso.
  • Presenza di punti neri, duvuta alla dilatazione dei pori.
  • Presenza di acne, comparsa sopratutto in fase adolescenziale.

5. Rimedi e cosmetici

È di fondamentale importanza scegliere i cosmetici più adeguati per il propio tipo di pelle.

  1. Il detergente: scegli prodotti indicati per una pulizia profonda ma allo stesso tempo delicata. Per struccare la pelle evita prodotti a base oleosa come quelli bifasici. Utilizza invece quelli a base d’acqua termale, come l’acqua micellare. Ecco un suggerimento: https://www.esteticamenteoderzo.it/prodotto/ten-face-harmony-acqua-micellare-bi-fase-3-in-1-flacone200ml
  2. Applica uno scrub leggero: effettua uno scrub viso, sarà molto utile per eliminare le cellule morte dalla pelle, depurare i pori, stimolare la rigenerazine cellulare, la produzione di collagene e la microcircolazione sanguigna del viso. Attenzione però a non esagerare, è sconsigliato includere l’esfoliazione nelle beauty routine quotidiana. Per rivitalizzare il tuo volto basterà effettuare uno scrub una o due volte a settimana. Ecco un suggerimento: https://www.esteticamenteoderzo.it/prodotto/ten-science-face-essentials-scrub-delicato-allo-zucchero-tubo-da-100ml/
  3. Tonificare la pelle: dopo aver ben pulito il tuo viso, è il momento di tonificarlo. Oltre a equilibrare il suo PH, conclude la fase della purificazione dell pelle e allo stesso tempo inizia la fase di idratazione prima dell’applicazione della crema. Ecco un suggerimento: https://www.esteticamenteoderzo.it/prodotto/ten-face-essentials-lozione-tonica-rinfrescante-flacone-da-200ml/
  4. La crema: anche una pelle grassa ha bisogno di essere idratata, è quindi importante scegliere un prodotto con una texture leggera, come un gel a base d’acqua. le formule specifiche offrono i benefici di attivi sebo-regolatori, per un effetto anti-lucido, che rende le basi ideali per il makeup della pelle grassa. Ecco un suggerimento :https://www.esteticamenteoderzo.it/prodotto/ten-crema-gel-purificante-pelli-impure-tubo-50ml/

Oltre alla cura quotidiana domiciliare della pelle del tuo viso, è fondamentale rivolgerti alla tua estetista per effettuare una pulizia del viso periodica e se nacessario inoltre effettuare dei trattamenti specifici per pelli grasse, che ti aiuteranno a contrastare questo importante inestetismo.

FRANCESCA